The Slow Dentistry way – migliorare gli standard di cura

Traduzione

Alice Rita Anita Fumei

Miguel Stanley e Rhona Eskander discutono sui come migliorare gli standard di cura nella pratica odontoiatrica a livello mondiale.
 

L’odontoiatria nel Regno Unito può essere un campo minato. Infatti i pazienti sono continuamente bombardati dalle pubblicità o dai link dei siti web che non necessariamente saranno adatti a loro.

Come possiamo capire se si tratta di opzioni sicure? Come possiamo assicurarci che i nostri bisogni siano soddisfatti?

La nascita di Slow Dentistry non è solo una “benedizione” ma anche una necessità. Come piattaforma ha l’obiettivo di migliorare gli standard di cura nella pratica odontoiatrica mondiale per assicurare la salute, il benessere, il comfort e la comprensione dei pazienti. Si tratta di una piattaforma unica nel suo genere e di cui il Regno Unito ha bisogno.

I fondatori stanno costruendo un network globale di cliniche che si impegnano a dedicarti del tempo per i tuoi appuntamenti.

Non interferiscono con gli aspetti medici della terapia, nè monitorano o controllano i clinici e i dentisti per quanto concerne i loro servizi medici.

Questo network si erge su 4 pilastri: diga di gomma, disinfezione adeguata, anestesia e consenso informato.

 

Diga de gomma
La diga di gomma è un foglio di gomma usato per proteggere il cavo orale. L’uso della diga nelle terapie canalari e in altri interventi in cui i denti necessitano di essere isolati per prevenire la contaminazione crociata è raccomandabile.

 

Disinfezione adeguata
L’odontoiatria, ma in realtà tutte le pratiche mediche, sono altamente contagiose e l’inclusione dei pazienti comporta la necessità di controllare le contaminazioni crociate. Ad ogni modo, questo deve essere fatto in modo efficace e sicuro. Uno dei pilastri della Slow Dentistry, la disinfezione adeguata tra un paziente e il successivo è fondamentale.

Una disinfezione completa e appropriata del riunito secondo le linee guida universali e del paese specifico è necessaria per evitare contaminazioni crociate (lavare le mani, il riunito, le maniglie, il pavimento e le varie superfici).

 

Anestesia
Non vogliamo che i nostri pazienti provino dolore. La Slow Dentistry (se necessario) fa uso di anestetici locali totalmente efficaci per la zona della bocca da trattare prima di iniziare la procedura.

 

Consenso informato
Per “consenso alla terapia” intendiamo che il paziente deve fornire il suo consenso prima di ricevere qualsiasi forma di trattamento medico, test o esame.

Alla base di tale consenso deve esserci una spiegazione da parte del clinico. I pazienti devono essere informati di tutte le opzioni e prendere la propria decisione di conseguenza.

La validità del consenso prevede alcuni requisiti. Deve essere volontario e informato e la persona che sta prestando consenso deve essere capace di compiere tale decisione.

  • Volontario significa che la decisione di acconsentire o meno alla terapia deve essere compiuta dalla persona. Non ci dovrebbero essere influenze esterne, come ad esempio da parte di amici o familiari.
  • Informato significa che bisogna mettere a disposizione del paziente tutte le informazioni riguardanti la procedura, i rischi della procedura e dei materiali. Infatti, il paziente ha bisogno di sapere i rischi anche se ci sono trattamenti alternativi e cosa potrebbe succedere se il trattamento non andasse a buon fine.
  • Capacità – la persona deve essere in grado di dare il proprio consenso, il che significa che deve essere in grado di comprendere le informazioni messe a sua disposizione e di usarle per formulare una decisione basata su di esse.
 
 

Articolo originale: https://dentistry.co.uk/2021/03/13/the-slow-dentistry-way-improving-standards-of-care/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *